27 May 2017

Vaccini: fate presto! fate presto!



Siamo ormai alla distopia orwelliana e bradburiana. Per meglio esternare i miei sospetti e le mie reticenze sul decreto Lorenzin relativo ai vaccini, volevo raccogliere un po' di documentazione scientifica. Poi ho pensato tra me e me: ma perché come cittadina e come paziente (troppo paziente!) ,devo sentirmi in dovere di fare quello che la signora  Beatrice Lorenzin che, a differenza della sottoscritta comune cittadina, è a capo del Ministero alla Salute, non fa? L'avete sentita la Lorenzin durante le trasmissioni tv con quanta e quale sicumera pretende una decretazione d'urgenza per 12 (dico dodici vaccini) da somministrare ai piccoli pazienti? E chi è questa Vispa Teresa liceale? Una luminare della scienza? della ricerca medica? Nossignori.

E'  un po' come come quelle estetiste della Avon a domicilio: parla così, tanto per reclamizzare la bontà dei prodotti delle corporation farmaceutiche. A nome di un governo supino e prono alle corporation. E il guaio è che lo fa senza un vero contradditorio in tv, dal momento che abbiamo i peggiori maggiordomi del giornalismo, specialisti nell'inginocchiatoio. 

Affidereste ad un governo non eletto (il quarto della serie), una materia tanto delicata come la salute dei più piccoli, quando è da tempo che si va predicando che con c'è una cura uguale per tutti o un vaccino o un antibiotico uguale per tutti, ma che esistono profilassi e terapie individualizzate, a seconda dei casi? E che ognuna di queste procedure, va certificata caso per caso?


Sulla questione dei vaccini, il web fuma di rabbia e di dissensi (la letteratura e pubblicistica on line contro l'abuso dei vaccini prolifera ogni giorno di più), ma il popolo minuto sembra narcotizzato e ci si aspetta che il Ministero della Salute venga cinto d'assedio con qualche beau geste esemplare. Sì, ma quando?

Seguite i Tre Ragionamenti semplici semplici dal blog Byoblu di Claudio Messora, all'insegna del comune buon senso.  Non fanno una grinza: Primo ragionamento: il decreto d’urgenza.  Perchè mai tanta fretta? Secondo ragionamento: sicuri che sia un’evidenza medica che tutti questi vaccini debbano essere obbligatori?Terzo ragionamento: l’ipocrisia politico-sanitaria.
Tre  ragionamenti che sono anche tre paragrafi.
L'Italia è lo stato  con il maggior numero di vaccinazioni obbligatorie. 


Poi va letto dal sito di Blondet sul perché la Svezia vieta le vaccinazioni obbligatorie e ha il pessimo vizio - a differenza di noi - di applicare la sua Costituzione.



Il 10 maggio il Parlamento svedese ha respinto 7 proposte che avrebbero promosso le vaccinazioni obbligatorie. Il governo svedese ha deciso infatti che le politiche di vaccinazione forzata sono contrarie ai diritti costituzionali dei loro cittadini.


La Svezia, invece di aderire alla pressione delle aziende farmaceutiche o delle tattiche spaventose dei media mainstream, ha adottato la decisione di rifiutare l’applicazione della vaccinazione obbligatoria ai suoi cittadini. Infatti, un tale mandato, hanno affermato, violerebbe la Costituzione del paese.


Anche altri fattori hanno influenzato questa decisione. Da un lato c’è stata la pressione dei cittadini che hanno manifestato chiaramente il loro dissenso oltraggio al concetto di vaccinazioni forzate (non come da noi dove si dorme). Il testo di uno dei moti relativi alla decisione ha rilevato che i parlamentari avevano osservato “una grande resistenza a tutte le forme di coercizione per quanto riguarda la vaccinazione“.

I politici hanno anche citato alcuni dati dal sistema sanitario svedese (NHF) che hanno rivelato frequenti e “gravi reazioni avverse” al vaccino MMR (morbillo, orecchioni e rosolia) ed hanno osservato che tali reazioni sono specificate anche nel foglietto informativo del vaccino. I politici hanno affermato che siccome i bambini dovrebbero ricevere due dosi di questa vaccinazione, questi considerevoli rischi sarebbero raddoppiati. Inoltre hanno sottolineato che tali rischi non erano limitati al vaccino MMR, ma che altri vaccini causavano “reazioni avverse simili”.

http://www.maurizioblondet.it/la-svezia-vieta-le-vaccinazioni-obbligatorie/


Chiedetevi perché la protesta arriva, non  già dalle zone sottosviluppate di qualche paese del Terzo Mondo, bensì da aree del Nord (Nord Europa e Nord Italia) con un'eccellente qualità dei servizi socio-sanitari anche da noi. 
Chiedetevi perché mettono un'ignorante incompetente alla Sanità, carica solo della sua superbia e boria. Con ogni evidenza, meno se ne sa, più è facile essere obbedienti ed esecutivi. Il medico competente e ben documentato sa anche a quali rischi e pericoli può andare incontro, in scienza e coscienza. 
Frattanto è già scattata la santa Inquisizione e l'omertà:   i medici più scrupolosi e coscienti sono stati radiati dall'Ordine o sono al vaglio di provvedimenti disciplinari. E' il caso del dott. Dario Miedico e del dottor Roberto Gava. 

Ecco inoltre la frase-chiave pronunciata dalla Lorenzin durante la trasmissione Porta a Porta con un Vespa in ginocchio da lei. Ha obiettato che non è possibile diminuire le vaccinazioni riportandole a  quattro perché  ormai c'è l'emergenza "circolazione delle merci e degli uomini".

Ah, allora prima si crea una potenziale emergenza epidemiologica e batteriologica (il veleno) attraverso autentiche bombe demografiche (gli sbarchi),  per poi somministrare obbligatoriamente una paccata di vaccini (l'antidoto), allo scopo di incrementare il business delle major farmaceutiche? Da denuncia penale, se esistesse una giustizia!

Da ultimo, raccomando di seguire il blog della bravissima Gioia Locati sul Giornale che da sempre si occupa con competenza e scrupolosità di questione sanitarie.


Ecco alcuni titoli:



Infine ecco il trailer del film "VAXXED" vietato al Senato ( Pietro Grasso ne ha proibito la visione) sulle testimonianze dei padri e madri  nel merito di quei vaccini che hanno provocato l'autismo nei figli quali effetti collaterali).



Tutti complottisti e cospirazionisti incalliti? tutti paranoici con strane manie di persecuzione? Tutti con il pallino di fare gli "antisistema"? La verità di questa coercizione a delinquere sta proprio nell'inasprimento della legge che prevede il non accesso dei bambini ai servizi educativi e a quel diritto allo studio di cui vanno riempiendosi la bocca da decenni. Oltre a ciò, la legge prevede anche la sottrazione del minore alla patria potestà, nel caso in cui i genitori dovessero rifiutarsi di farli vaccinare.


Mi pare evidente che il problema non sia la lotta contro le vaccinazioni, ma contro l'abuso delle  stesse. Morbillo, scarlattina, varicella, rosolia, quarta e quinta malattia sono sempre esistiti, tant'è vero che vengono considerate malattie che rendono immuni e che ci hanno fortificato, senza impedire la nostra crescita.


Le vaccinazioni sono presidi sanitari al pari degli antibiotici: in certi casi utili, in altri indispensabili, o in altri ancora inopportuni e non appropriati. Talora perfino dannosi, specie se se ne abusa. L'aver accettato poi con avventurismo e folle superficialità, di tradurre in legge, l'idea di distruggere la famiglia e quindi le esistenze dei bambini che ci vivono all'interno,  in caso di mancata vaccinazione, è una coercizione autoritaria degna dei peggiori regimi totalitari!







Con ogni evidenza, il sospetto dovuto alla mancanza di chiarezza da parte delle autorità e alla fretta di obbligarci a farci inoculare quanto non conosciamo, è l'unica arma nelle mani dei pazienti i quali giustamente si rifiutano di essere trattati con mancanza di riguardo, di trasparenza e di onestà.

- Fate presto! Fate presto! E' emergenza sanitaria! - 

Ce l'hanno già detto quando hanno voluto depredarci di quattrini e di case. Remember 2011-2012! Ora c'è in ballo la nostra vita, la nostra salute, e quella dei nostri figli e nipoti.
Non fate presto, ma riflettete, informatevi, documentatevi: è nel vostro pieno diritto.
Nessuno può obbligarci a firmare un contratto con la pistola puntata alla tempia, e senza averne letto tutte le clausole.

28 comments:

Jacopo Foscari said...

Riporto questo vecchio pezzo di una persona sicuramente più competente di me in materia come Enzo Pennetta sul tema, direi molto attuale nonostante sia di un anno e mezzo fa

https://www.enzopennetta.it/2015/11/vaccini/

Nessie said...

Ottimo Jacopo, grazie. Prelevo dal contesto questo passaggio:

Può lo Stato imporre per legge di immettere una qualsiasi sostanza nel corpo di un cittadino? La risposta non può che essere un netto no.

Inoltre con questo decreto lo stato diventa uno stato-corporation che si fa scudo di un eticismo di stampo sovietico, per incrementare il business.

Anonymous said...

Quando hanno iniziato ad intonare stereofonicamente questa solfa pro vaccini e contro la medicina naturale /alternativa mi ha subito ricordato la classica loro campagna di indottrinamento e imposizione standard come quelle pro gender/omo, eutanasia, immigrazione o anche contro la Russia e contro i "populismi". e se è una di quelle campagne abbiamo la certezza che il fine è sicuramente malvagio. Poi sono iniziate a fioccare sanzioni severissime contro quei medici non allineati 8in base alle loro esperienze sul campo) e titoli dei giornalazzi di regime del tipo: "Si curava con la medicina alternativa: è morto." poichè è notorio che chi si cura con la medicina ufficiale non muore. Ma poi tra i diritti fondamentali, una volta, non c'era anche la libertà di cura?
Scarth

Massimo said...

Vogliono imporci il loro concetto di salute, come vogliono imporci il loro vocabolario, la loro carità, la loro moneta. Una dittatura di stampo sovietico, dove chi dissente, chi esprime opinioni sue, chi ama simboli non autorizzati, chi parla il linguaggio della Identità e della Tradizione, viene sanzionato, depredato, incarcerato. La stessa questione dei vaccini è proposta come una pagliacciata tipica di Gentiloni. Obbligatori alle materne, facoltativi, con delazioni tipo Stasi (la polizia segreta del regime comunista sovietico, nessun riferimento a chi è stato condannato per omicidio dopo due assoluzioni precedenti) per gli anni successivi. Ma se fosse certo che vaccinarsi è bene, dovrebbero renderlo obbligatorio per tutti, non con una soluzione di rattoppato compromesso tra due signore che in materia non hanno competenza e ne hanno fatto solo una battaglia ideologica.

Nessie said...

Scarth, e tutti. Per favore guardate questo video.

Qui non siamo nella vecchia URSS ma in USA! Guardate che razza di giro d'affari c'è intorno al vaccino:


https://www.youtube.com/watch?v=kHJgeM7q-0s

Le majors corrompono governi, commissioni e corti di giustizia per arrivare ai loro scopi e i network televisivi suonano solo la musica ad essi gradita.

Nessie said...

Massimo, è un progetto mondialista. Sì, è una dittatura di stampo sovietico, ma così indirizzata dal mercato americano che prende in ostaggio dei governicchi abusivi come il nostro. Basta guardare il video che ho messo x Scarth. In USA c'è già una ribellione cittadina.
Ovvio poi che in un governo abusivo e ineletto come il nostro, le corporations trovino una sponda facile, troppo facile, come non hanno trovato in Svezia.

La querelle fra la somara Fedeli sul sospendere il divieto d'accesso ai non vaccinati e la somara Lorenzin è la solita storiella del poliziotto buono e del poliziotto cattivo. Entrambe hanno molto in comune: sono due senza crediti né titoli di studio, incaricate di reggere il peso di Ministeri più grandi di loro. Con incompetenza e arroganza.

Prima o poi i poliziotti si assomigliano tutti!

Aldo said...

Sollevo una questione "di lana caprina" che però potrebbe costituire spunto interessante per chi volesse approfondire... Se non erro (correggetemi se sbaglio) oggi chi richiede l'inoculazione di un vaccino è chiamato a firmare il cosiddetto "consenso informato". Orbene, in caso di obbligo di sottoporsi a vaccinazione, su chi ricadrebbe la responsabilità degli eventuali danni? E su chi il peso di dimostrare il legame tra danno e vaccinazione? Immagino che con l'obbligatorietà anche la responsabilità cambi versante... o no? Se ne è scritto qualcosa? Cosa prevede la normativa?

Ah, aggiungo: troppo facile fare sì che il responsabile divenga (eventualmente, chè non è detta) "lo Stato"... lo Stato sono anche tutti coloro che dei vaccini obbligatori non vorrebbero saperne. Anch'essi responsabili in solido anche se non possono decidere il classico tubo di niente? Ovvero, cornuti e mazziati, ancora e ancora?

Nessie said...

Aldo, non mi sembra affatto una questione di "lana caprina", la tua. Con l'obbligatorietà non esiste più alcun consenso firmato, a quanto mi è dato di capire. In altre parole, decadrebbe, se ho ben capito. Chiedo comunque lumi anch'io, dato che non sono onnisciente. In ogni caso, molta stampa mainstream ha riportato il testo del decreto ministeriale. In particolare il Sole 24 ore:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-05-19/vaccini-scontro-sull-eta-dell-obbligo-lorenzin-fino-dieci-anni-083615.shtml?uuid=AEvoUHPB

Ma anche Repubblica, il Corriere, la Stampa ecc. La cosa che più mi fa imbufalire è non solo quello che ho scritto sul post della privazione della patria potestà genitoriale (i bimbi li danno ai froci ma non a genitori scrupolosi e che vogliono vederci chiaro), ma anche l'aggiunta di sanzioni pecuniarie da capogiro.

Estrapolo questo passaggio:


Violazione obbligo, multe fino a 7.500 euro

Il decreto varato dal Cdm che reintroduce l'obbligatorietà delle vaccinazioni prevede una multa da 500mila a 7.500 euro per i genitori che non vaccineranno i figli per l’accesso a scuola dai 6 ai 16 anni. In caso di violazione dell’obbligo vaccinale, ai genitori, afferma il ministero, «è comminata la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500,00 a euro 7.500,00. Le sanzioni vengono irrogate dalle Aziende Sanitarie».

Oltre che mazziati, pure cornuti e con le corna rotte. Roba da plotone di esecuzione!



Alessandra said...

Sto passando questi articoli a mio cugino, papà da pochi mesi e proprio in questo periodo alle prese con la prima tornata di vaccini, perché possa farsi un'opinione autonoma scongiurando il rischio di farsi plasmare il cervello dalla propaganda mainstream.
Penso che lui e la sua ragazza abbiano di fronte una grande sfida, oltre alle difficoltà che essere genitori comporta già di per sé, nel crescere la loro bimba in questa Italia. Penso anche all'educazione gender nelle scuole, dove costringono, tra le altre cose, i bambini a inscenare matrimoni omosessuali!
Tante volte ormai mi sorprendo a pensare che metterei su famiglia solo dopo essermi trasferita all'estero, anche se mi addolora l'idea di contribuire a lasciare l'Italia a quello che sembra essere il suo destino.
Altro che il Babau, i mostri da cui dobbiamo proteggere i bambini sono questi politici!
Il film "Vaxxed" fermato da Grasso è - per ora - disponibile su Youtube.
Certo che la loro frenesia nel far tacere ogni voce discordante prova quanto siano in malafede.

Nessie said...

Alessandra, ieri a Trieste la Lorenzin è stata brutalmente fischiata e contestata da madri inferocite oltre che preoccupate. Eccoti l'articolo de Il Piccolo:

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2017/05/26/news/vaccini-il-ministro-lorenzin-contestato-a-gorizia-1.15395713

Non so perché ma credo che la signora finirà male e non vedrà applicato il suo decreto assassino. La loro frenesia nel far tacere ogni voce discordante, deriva dalla loro conclamata debolezza. E' la loro debolezza a renderli arroganti e despoti. NOn prendermi per ottimista (non lo sono), ma mi sa che stavolta ci rimettano le cuoia. Vorrebbero strapparci anche i nostri bimbi: non ci riusciranno,

Nessie said...

Sì, il film VAXXED si trova su you tube, e ne ho dato un link a Scarth e Massimo.

Alessandra said...

Ho letto. Che brava ministra la Lorenzin, non ha trovato di meglio che rispondere a quelle donne "Vergognatevi voi" invece che ascoltare magari le loro ragioni.
Una donna ottusa e arrogante, che specie da quando ha avuto i suoi gemelli (a proposito, chissà se l'obbligo varrà anche per loro) si sente la regina dell'Olimpo.
Spero davvero che vada come dici tu, anzi avremmo dovuto fargli vedere i sorci verdi da anni ormai!

Nessie said...

Sì, ne sono quasi certa. Si pungerà le chiappe coi suoi dannatissimi vaccini! Intanto noi non demorderemo e nel nostro piccolo non daremo tregua!

Jacopo Foscari said...

La vox populi mi sussurra all'orecchio che tutto questo tormentone è causato anche dalle "risorse" e relativa prole, i quali i vaccini manco sanno cosa siano, e sono la vera ragione del riemergere di certi malanni che pensavamo di esserci lasciati alle spalle. Ma si sa, son cose che possiamo dirci in privato tra colleghi, sia mai che si osi dirle in pubblico

Nessie said...

Ma certo che è così! e la voce dal sen sfuggita alla Lorenzin, ospite del maggiordomo Vespa, sta a confermarlo.

Ha obiettato che non è possibile diminuire le vaccinazioni riportandole a quattro come in passato, perché ormai c'è l'emergenza "circolazione delle merci e degli uomini".

In sostanza, il bello della società muletnica è che ci si può guadagnare e lucrare sopra, allargando il mercato dei "pazienti". A spese di noi autoctoni.

Nessie said...

Inoltre l' Italia è sovrapopolata con un territorio di 301340 kmq e un numero di Abitanti
calcolato nel 2015 di 60599936. Il numero degli abitanti per kmq riferito all’area abitabile, (210938 kmq) è di 287 abitanti per kmq.

Andiamo verso il disastro ecologico, ambientale e sanitario. Sono dei criminali privi di cervello, i vari governicchi immigrazionisti!

Nausicaa said...

Basta pensare a Medici senza Frontiere, specialisti nello scaricarci vagonate di gente infetta nei nostri porti:

http://voxnews.info/2017/05/28/medici-senza-frontiere-sono-indagati-ma-scaricano-1-449-clandestini-a-napoli-molti-infetti-1-309-maschi/

Anonymous said...

sto attendendo il ritorno della malaria.

Maria Luisa

Nessie said...

Intanto due cose su Medici senza Frontiere. Ho letto il link di Vox e Medeci s. Frontiere non dovrebbero nemmeno più chiamarsi "medici". Intanto perché hanno tradito da un pezzo il giuramento di Ippocrate, portandoci qui gente infetta. Poi perché sono stati i primi a portarci alcuni casi di colpiti dall'Ebola pretendendo di farli venire a curarsi in Italia e mettendo a repentaglio la salute dei cittadini italiani. Oltre a ciò, la loro ONG è pure sotto inchiesta.

Anonymous said...

In Svezia ci penserà l'Isis.

IL SAURO

Nessie said...

Non scherziamo. Purtroppo c'è già stato un antefatto assurdamente simile nelle Filippine: gli USA offrono armi per combattere contro l'ISIS in cambio delle nozze gay. Roba da neurodeliri!
E' una grande merce di scambio, non c'è che dire!


http://www.intelligonews.it/esteri/articoli/25-maggio-2017/62158/l-isis-nelle-filippine-mentre-duterte-era-da-putin-niente-aiuto-usa-impongono-unioni-civili/

Aldo said...

Maria Luisa, per quel che riguarda la malaria il vettore c'è già. Per i focolai di infezione hanno provveduto. La carica esplosiva è pronta, la miccia pure, manca il fiammifero. Ma è questione di poco, stanne certa.

Nel frattempo, anche se alla cosa ovviamente non si fa pubblicità, si sono già verificati numerosi casi di altre malattie simili nel ferrarese (giusto per citare un esempio).

"Interessante" come si riservi poca attenzione alla scabbia, che (pur non certo mortale) sembra cosa da poco ma è in grado di rovinare per anni la qualità della vita di chi viene colpito.

E che dire dell'eterno assente (chi ne ha mai sentito parlare?), ovvero dell'incidenza dell'AIDS tra gli Africani del centro-sud? Anche a voler considerare solo gli aspetti economici, quanto incide sul S.S.N. il seguire un malato cronico? Quanti malati stiamo importanto, zitti zitti? Un bel salasso. Poi, se devi fare una risonanza magnetica ti dicono che non ci sono soldi...

E' un discorso grosso. Enorme.

Nessie said...

Aldo, avevi letto anche questo? Qui siamo al genocidio pianificato contro di noi:

http://www.lastampa.it/2017/05/10/italia/cronache/allergie-e-malattie-autoimmuni-cos-i-microbi-degli-africani-rafforzano-il-nostro-organismo-sEKMmqzAkx1Mvc3zuUTpzM/pagina.html

oltre che alla scabbia, si dà poca importanza alla tbc, suscettibile anche questa di rovinarti la vita. Quanto alla meningite, gira la narrativa che c'è sempre stata e che è endemica: palle!

Anonymous said...

Lo so che le anofeline sono ancora presenti , è per questo che dico che mi aspetto la malaria ed in recente corso di aggiornamento se ne parlava.Nel ferrarese sono già comparsi alcuni casi di Febbre del Nilo, la scabbia è in aumento, e la TBC è ricomparsa:pensare che sanatorio e dispensario antitubercolare erano stati chiusi.
Maria Luisa

Aldo said...

Nessie, avevo già letto quello stupidario pubblicato su "La Stampa". Eh... son dei bei tomi.

Certo che è un bel fenomeno veder dei personaggi che si suppone debbano essere istruiti (parlo dei medici, più che dei giornalisti) sostenere cose in palese contraddizione con fondamenti della biologia che si imparano al liceo! Visto quanto è impossibile che siano così ignoranti, viene da dar per certa una mala fede abissale.

Nessie said...

Quando è l'ideologia a farla da padrona, è inutile pensare di poter ragionare con certa classe medica!

Jacopo Foscari said...

L'ho letto pure io il famoso articolo de "La Stampa". Come diceva Flaiano, la situazione è grave, ma non seria

Nessie said...

Purtroppo pretendono di "integrare" pure microbi e batteri africani. A breve, lo ius soli anche per loro. Il che è gravissimo e serissimo!